sabato 19 agosto 2017

Prima di conoscerti

Prima di conoscerti tu eri in me
- non si può spiegare altrimenti questo
amore, la sua intensità distesa
stasera sotto un cielo di lanterne.

Eri in me come il recondito senso
che ci fa sentire il mare nell'aria,
l'imminenza della pioggia in un refolo
- come se avessimo comune l'anima.


VLADIMIR KUSH, “SEMPRE INSIEME”


2017

venerdì 18 agosto 2017

L’uno dell’altra

Adattiamo le convessità l’uno
dell’altra alle nostre concavità
- incastriamo, smussiamo, levighiamo.

L’amore è un meccanismo complicato,
così facciamo girare ingranaggi
perché pronti l’uno nell’altra scorrano.

Così il mio petto accoglie il tuo seno,
così siamo una macchina perfetta.


Asencio

DIPINTO DI HENRY ASENCIO


2017

giovedì 17 agosto 2017

Svegliarsi insieme

Tu che sorridi intensa al mattino
e hai lo sguardo che brilla d’amore
- svegliarsi insieme ha queste meraviglie
in serbo per gli amanti, come il cuore
che palpita sotto la canottiera
e fa volare palloncini rossi.
Come una coperta calda e leggera
ci avvolge dolce la tenerezza.


Painnt

ELABORAZIONE GRAFICA CON PAINNT


2017

mercoledì 16 agosto 2017

Le ombre delle piccole cose

Nel sole alto di agosto studiavo
le ombre delle piccole cose, il netto
delinearsi di quel grigio che è assenza
di colore - il mio corpo si stagliava
allungato sul viale di ghiaietto,
giullare ingigantito dalla luce.


Naples

MICHAEL NAPLES, “CHIAVE APPESA”


2017

martedì 15 agosto 2017

Oleandri

Oleandri colti in un giardino
sul mare - oleandri della memoria
di un amore sopito, ormai perduto
nel gorgo degli anni, di cui riaffiorano
relitti portati dalla risacca.

Oleandri rosa in questo balcone
sul lago - oleandri del futuro,
di quel sogno che conduci per mano
e racchiudi nel tuo cuore segreto,
per liberarlo un giorno come un seme.


Oleandri

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA


2017

lunedì 14 agosto 2017

Bellissima Sirmione

“Salve, o venusta Sirmio, atque ero gaude”.
CATULLO, Carme 31

Il lago ha ancora la voce che udì
Catullo, quel suo lento sciabordare
azzurro e dolce come le sue acque.

Colline moreniche ne delimitano
il contorno ma non sanno trattenere
l’anima che si libra e vola alta.

E nella trasparenza di cristallo
si riflette il mio volto, Narciso
innamorato della poesia.


Sirmione

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA


2017


domenica 13 agosto 2017

Del sempre e del mai

Disquisiamo del sempre e del mai, diamo
al sogno un’altra mano di vernice
- non sono il poeta io? il sognatore
che controbatte le tue obiezioni
di realtà? Proseguiamo sul cammino
un poco rinfrancati, continuiamo
a lasciarci condurre dalla luce
che intravediamo laggiù, in qualche luogo.


ILLUSTRAZIONE DI CHRISTIAN SCHLOE


2017

sabato 12 agosto 2017

Lo so che mi pensi

Lo so che mi pensi - guardo il tramonto
e mi figuro il tuo viso, il sorriso.
E sento che tu da un altro balcone
osservi l’incendio in cielo e mi pensi.

Lo so che ti manco - siedo al tavolo
e darei tutto per la tua presenza.
E tu, nel soggiorno di un’altra casa,
attorcigli i capelli e ti manco.


Caffè

RICHARD DIEBENKORN, “CAFFÈ”


2017

venerdì 11 agosto 2017

Passo di Valcava

Quassù nel nulla, tra bianche pietraie
e antenne simili a donchisciotteschi
cavalieri, l’estate è un respiro
di vento, la brezza che sfiora i prati
- ciclisti indossano le mantelline
per intraprendere la discesa,
io colgo tutta la valle e i suoi paesi
come un fiore di cardo selvatico.


Valcava

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA


2017

giovedì 10 agosto 2017

Sere di agosto

In queste sere di agosto il buio
scende come un velo - la sua penombra
addormenta le montagne e disegna
presagi d’autunno sulla terrazza.

È allora che la calura del giorno
lascia il posto alla brezza e già nel cielo
si cerca un volo fugace di stella
a cui affidare un desiderio.


FOTOGRAFIA © 1WALLPAPERHD


2017

mercoledì 9 agosto 2017

Memoria futura

"In attendere è gioia più compita“.
EUGENIO MONTALE

Vivi di questa memoria futura,
del non ancora accaduto - taluni
chiamano sogni i tuoi castelli in aria,
i più cattivi dicono illusioni.

Ma loro non conoscono la forza
della speranza, non sanno l’attesa
e il suo continuo spasimare, ignorano
che desiderare è già amare.


Schloe

CHRISTIAN SCHLOE, “LASCIANDO IL PAESE DELLE MERAVIGLIE”


2017

martedì 8 agosto 2017

Un bicchiere di cielo

Ha piovuto con cattiveria e adesso
resta un cielo azzurro infuso di nuvole
- gradiscine un bicchiere, amore mio,
ha il gusto sopraffino di poesia.


RENÉ MAGRITTE, “LA CORDA SENSIBILE”


2017

lunedì 7 agosto 2017

Nello scrigno di una poesia

(alla maniera di Gustavo Adolfo Bécquer)

”Due echi che si confondono”.
GUSTAVO ADOLFO BÉCQUER

Ho chiuso il tuo sorriso nello scrigno
di una poesia tra gli ori dell’alba
e le collane d’ambra del tramonto.

Così quando tu non ci sei e mi manchi
come l’aria, lo apro e ne respiro
ogni ricordo, ne sogno i baci.


SONY DSC

JENNIFER O’CONNELL, “BEGONIA E SCRIGNO”


2017

domenica 6 agosto 2017

Dalla Cornabusa

Da questo poggio tra i gerani rosa
è mia tutta la valle con i paesi
e i campanili, i boschi che si estendono
fino alle lamine del Resegone.

Nella luce del mezzogiorno brilla
cristallino il diamante dell’estate
- il tempo dell’ozio scorre più lento,
un seme di tarassaco nell’aria.


Valle Imagna

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA


2017

sabato 5 agosto 2017

Il dolce frutto dell’estate

La cicala ha cantato tutto il giorno
il suo amore da un ramo della sughera -
appartengo anch'io alla categoria,
io che ora scrivo versi sul balcone
e inseguo il sole lungo le vetrate.

Formiche scalano in duplice fila
il muro, operaie di una lineare
concezione di vita che mi è estranea.
Ma tu continua a frinire, amica,
godiamo il dolce frutto dell'estate.


Von Brandis

AUGUST VON BRANDIS, “VERANDA SUL GIARDINO D’ESTATE”


2017

venerdì 4 agosto 2017

Scrivendo poesie

E se mi vedi con l’ombrello in bilico
su un filo teso tra stelle lucenti
e la banalità dei giorni allora
è chiaro che sto scrivendo poesie.

Mi reggo con una mano alla luna
quando cerco la parola esatta
e la incastono - muovo un altro passo
e proseguo sul cammino dei versi.


ILLUSTRAZIONE DI CHRISTIAN SCHLOE


2017

giovedì 3 agosto 2017

Sogni ad occhi aperti

Costruisco esposizioni universali
di vetro e luce, le arredo, le curo,
metto fiori colorati per te
e le piccole cose che ami tanto.

Sono sogni ad occhi aperti che lascio
galoppare liberi nel futuro -
e, bolle di sapone, si dissolvono
per riformarsi ancora nell’azzurro.


Magritte

RENÉ MAGRITTE, “SFORZO VANO”


2017

mercoledì 2 agosto 2017

Il gallo del mattino

La mia sveglia portatile ha cantato,
il gallo del mattino che accoltella
i miei sogni e li uccide nel bel mezzo.

La poca luce che filtra mi esorta
ad abbandonare le paludose
sabbie mobili del dormiveglia.

Mi infilo sotto il getto della doccia
e contemporaneamente nel reale.


Gallo

LINDA S. MARINO, “IL GALLO DELL’ALBA”


2017

martedì 1 agosto 2017

Un’espressione bellissima

C’è una fotografia in cui indossi
un'espressione bellissima che
ancora non conoscevo - lo scatto
ti ha colto come un fiore all'improvviso
prima che potessi metterti in posa,
dolce e sensuale guardi verso chi
fotografa e ignara fai trasparire
una sfaccettatura del tuo cuore.


ANONIMO DI SCUOLA RUSSA, “BALLERINA DEL BOLSCIOI”, PART.


2017